La storia

TI ODIO DA MORIRESuona la sveglia. Francesco è sudato fradicio, ha fatto un altro dei suoi stranissimi sogni. Spesso il subconscio gli gioca brutti scherzi. Eppure, nella sua vita, tutto si è sempre incastrato alla perfezione: il lavoro, la famiglia, gli amici e le donne. Francesco non poteva immaginare d’ imbattersi, quella sera stessa, nella persona che avrebbe cancellato, in un batter d’occhio, tutto ciò che era stato sino a quel momento: Sylvie, la misteriosa ragazza che l’avrebbe soggiogato al punto di trasformarlo in una  lavagna bianca sulla quale scrivere il nuovo capitolo di una storia che si rivelerà devastante.

Sylvie entra nella vita di Francesco con la forza di uno schiacciasassi, mettendolo di fronte, ogni giorno, ad una vera e propria lotta contro sé stesso, tra la sua parte razionale e quella irrazionale. Tra la voglia di riprendere in mano il suo destino e la paura d’interrompere un rapporto nel quale stava investendo tutto. La falsa gravidanza, il finto suicidio, le menzogne sull’età, il mistero sul suo passato, i ricatti, la sua lucida follia. E ancora il sesso, le tentazioni, la rabbia, l’amore e, infine, l’odio. Tutto questo incarna Sylvie. Di tutto questo deve riuscire a liberarsi Francesco dovendo, però, fare i conti, oltre che con lei, anche con il suo passato che, incurante delle difficoltà, si riaffaccia con prepotenza alla finestra della sua vita.

“Un pugno nello stomaco”. Tra le tante è probabilmente questa la definizione che meglio si addice a TI ODIO DA MORIRE.  Un romanzo nel quale l’autore dipinge un ritratto spietato della storia tra Francesco e Sylvie, avvalendosi di uno stile di scrittura estremamente fluido, accattivante e personale. Uno stile, quello di Alessandro Nardone, nel quale il lettore non potrà fare a meno d’immedesimarsi, immergendosi immediatamente in una storia che lo terrà con il fiato sospeso, fino all’ultima riga.

Advertisements
  1. …Non aspetto altro che avere per le mani questo romanzo…Spero arrivi prestissimo…Nel frattempo, grazie Alessandro…
    H.

  2. Ho appena finito di leggerlo… semplicemente merviglioso! Non sono mai stata “presa” così da un romanzo! Ale, a quando il prossimo?

  3. Alessandro, le voglio fare i complimenti per il suo splendido romanzo, leggendolo è come se avessi vissuto davvero la storia, lo stile di scrittura è davvero orginale.

    CONSIGLIATO A TUTTI.

  4. Giulia e Laura

    Ciao Alessandro!

    è con molto stupore (positivo!) che leggiamo della tua pubblicazione del libro!!
    COMPLIMENTI!

    Ci hai fatto incuriosire 🙂 ! È possibile averne una copia in quanto cugine? 😉

    Buon proseguimento scrittore!

  5. ciao, ho letto il libro. carino, spero che nel prossimo tu metta un po’ più di pathos

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: